Come corteggiare una donna: cosa fare e cosa non fare

Il corteggiamento è un’arte antica, ricca di sfumature e complessità, che si è evoluta nel tempo ma ha mantenuto il suo nucleo fondamentale: la creazione di un legame significativo attraverso il rispetto, l’attenzione e la comprensione. Ogni uomo, sin da quando inizia ad avere coscienza dei propri gusti sessuali, mette in atto una serie di comportamenti che lo aiutino a catturare l’attenzione della donna che le interessa, cercando di conquistarne la fiducia e, perché no?, il cuore.

Sapere come corteggiare una donna, con eleganza e sincerità, è una competenza che distingue gli uomini capaci di suscitare interesse nella mente femminile: non si tratta, amici miei, solo di un modo per avvicinarsi alla donna che vi piace con l’intento di instaurare una relazione romantica o sessuale, ma di un’espressione di interesse genuino e profondo che va oltre l’attrazione fisica. Insomma, capite bene che si tratta di un processo che richiede tempo, pazienza e soprattutto rispetto per i sentimenti dell’altra persona, questo non dimenticatelo mai (non basta sapere cosa piace alle donne di un uomo, ma può aiutarvi durante il corteggiamento e anche nella fase di approccio).

Quando iniziare il corteggiamento

Una volta che una donna ha catturato la vostra attenzione anche solo passando dal locale dove eravate in compagnia dei vostri amici o durante un incontro di lavoro, la prima cosa da fare è capire se sia disponibile o meno: una volta appurato ciò, se percepite una certa reciprocità di interesse (fosse anche solo la risposta a un vostro messaggio su Instagram, per fare un esempio) potete iniziare a pensare alla fase di corteggiamento.

Attenzione, però: questa è una fase molto delicata e importante. È vero, probabilmente avete catturato la sua attenzione, ma capite bene che – soprattutto se lei è avvenente o comunque affascinante – potreste essere uno degli enne uomini che le ronzano intorno e, a quel punto, sapere come intrigare una donna mentalmente resta il vostro asso nella manica.

Insomma, dovete giocare le vostre carte in maniera impeccabile: nella fase di pre corteggiamento, infatti, è importante che siate attenti ai segnali verbali e non verbali che la donna invia, che possono indicare apertura, interesse o semplice gentilezza. Iniziare il corteggiamento troppo presto o senza alcun segnale da parte sua può risultare inopportuno o addirittura invadente.

Capire il momento giusto per iniziare a corteggiare una donna è fondamentale per assicurarsi che il vostro interesse sia ben accetto e che possiate procedere nel modo più rispettoso ed efficace possibile.

Ecco alcuni segnali e considerazioni che possono aiutarvi a determinare se è il momento giusto per iniziare il corteggiamento:

  • segnali verbali e non verbali: prestate attenzione ai segnali che indicano interesse, come la ricerca di conversazioni con voi, risate alle vostre battute, contatto visivo prolungato, o domande personali sulla vostra vita. Se mostra curiosità verso di voi e sembra godere della vostra compagnia, potrebbe essere un buon momento per iniziare;
  • apertura emotiva: se inizia a condividere dettagli personali, emozioni o pensieri con voi, è possibile che si senta a suo agio e interessata a un livello più profondo di conoscenza. Questa apertura può indicare un buon momento per mostrare il vostro interesse;
  • situazioni sociali e conviviali: iniziare a corteggiare durante situazioni sociali appropriate, come feste, eventi o incontri di gruppo, può essere meno intimidatorio e più naturale. Questi contesti offrono l’opportunità di interagire in modo rilassato e informale, aiutando entrambi ad abbattere barriere che, nella vita di tutti i giorni, possono risultare ostiche alla fase di conoscenza (timidezza, insicurezza…);
  • rispetto per la sua situazione attuale: assicuratevi di essere consapevoli della sua situazione sentimentale e personale attuale. Corteggiare qualcuno che è già in una relazione o sta vivendo un periodo difficile può essere inopportuno e insensibile: a me è capitato di iniziare una conoscenza con alcune donne sposate che stavano vivendo un momento difficile con i loro partner e quello che ho fatto è stato semplicemente ascoltare le loro paure, i loro disagi senza giudicare o approfittarne. Se qualcosa dovrà succedere (fosse anche solo un menage a letto), sarà lei a farlo capitare, ve lo garantisco;
  • interesse genuino nei suoi confronti: prima di iniziare a corteggiare, è importante che abbiate sviluppato un interesse genuino per lei come persona, non solo per la sua apparenza. Questo approccio rispettoso e attento è più probabile che venga accolto positivamente ed è una delle tecniche essenziali per intrigare una donna mentalmente.
  • comunicazione efficace: avere già stabilito una forma di comunicazione efficace e confortevole è un segnale che potrebbe essere il momento giusto per esplorare un interesse romantico;
  • dare ascolto all’intuizione, ma non troppo: a volte, nonostante tutti i segnali e le analisi, ascoltare la vostra intuizione può aiutare più di ogni altra tecnica di seduzione. Se sentite che c’è una connessione speciale e reciproca, potrebbe essere il momento di fare il primo passo, sempre con rispetto e sensibilità, anche perché l’intuito non è infallibile, soprattutto quello maschile, ahinoi!

Insomma, dovendo fare alcuni esempi di situazioni di approccio che possono verificarsi con più probabilità di altre, semaforo verde alla fase di contatto/corteggiamento se lei:

  • ricambia i vostri sguardi;
  • vi sorride;
  • si lascia avvicinare senza troppi problemi;
  • vi prende simpaticamente in giro senza essere scontrosa o fredda (è lusingata dalle vostre attenzioni);
  • se l’avete vista in giro e con grande fortuna (e lavoro investigativo) trovate un suo account social, le fate una richiesta di amicizia o di follow che lei ricambia e risponde al vostro primo messaggio (in questo caso dovete essere bravi voi poiché, molto probabilmente, lei riceve richieste di amicizia e messaggi ogni giorno e dovete essere bravi a distinguervi dal volgo :-D);
  • si confida con voi.

Le azioni da fare per corteggiare una donna

Ok, è arrivato il momento di corteggiare la donna che abbiamo puntato: tutti i segnali, infatti, ci indicano la sua disponibilità perlomeno a prendere in considerazione il nostro interesse. Siamo ancora a metà della metà dell’opera, non vi illudete 😃

Ecco cosa va fatto nella pratica pratica:

  • mostrate interesse per la sua vita: fate domande sincere sulle sue passioni, interessi, sogni e ascoltate attentamente le sue risposte. Dimostrare interesse per ciò che la rende unica crea una connessione profonda.
  • siate presenti ma non opprimenti: trovate un equilibrio tra mostrare la vostra presenza nella sua vita e darle lo spazio di cui ha bisogno. Piccoli gesti, come un messaggio per augurare buona giornata (senza esagerare. Evitate, poi, messaggi del tipo “Buongiorno, cara!” o “Nottina!”, per favore) o un invito a un evento di suo interesse possono fare la differenza.
  • apprezzate i dettagli perché fanno spesso la differenza nel corteggiamento. Fatele un complimento sincero (non uno scontato “Sei molto bella, oggi!” o un altrettanto standard “Stai benissimo con quel vestito” ma qualcosa di più ricercato, del tipo “Il colore del tuo vestito mette in risalto i tuoi occhi” oppure “Mi piace molto il colore del tuo smalto”), ricordando anche le piccole cose che lei ha detto durante le vostre conversazioni e che vi hanno colpito. Insomma, dimostrate gentilezza, attenzione e discrezione nei suoi confronti: lei apprezzerà di sicuro.

Cosa NON fare durante il corteggiamento

Adesso passiamo alle cose che non dovete assolutamente fare (per nessuna ragione al mondo, ricordatelo) in fase di corteggiamento e gli atteggiamenti da evitare come la peste per giocare al meglio le vostre possibilità di seduzione:

  • essere frettolosi: premere per un legame fisico o emotivo senza percepire chiari segnali di reciprocità può danneggiare la relazione nascente. Rispettate i tempi e i desideri dell’altra persona e non siate voraci e desiderosi a tal punto da mandare all’aria la conoscenza con la donna che vi piace: non invitatela a prendere un caffè dopo due messaggi (fate i gentiluomini e lasciatele il tempo di valutarvi);
  • ignorare le sue fragilità e i suoi bisogni: ogni persona ha i propri limiti e spazi personali. È fondamentale rispettarli e non cercare di forzarli in nessuna circostanza;
  • i giochi mentali: sono odiosi, ammettiamolo. A parte che sedurre una donna non significa essere mentalisti, psicologi o psichiatri, ma semplicemente togliersi la maschera del grande uomo e non aver paura della sincerità, che resta sempre la base di ogni rapporto sano, fosse anche di una tresca. Giochi mentali, manipolazioni o tentativi di rendere l’altra persona gelosa sono prima di tutto irrispettosi, oltre a essere controproducenti al 100%;
  • essere invadenti: non chiedetele subito se sente o vede qualcuno (al 90% la risposta è sì, sappiatelo, ma questo non deve scoraggiarvi: se vi sta dando un po’ di retta, è evidente che lei sta valutando se valete la pena di un’uscita e magari di una frequentazione).

Conclusioni

Bene, spero di avervi dato gli elementi fondamentali per capire come corteggiare una donna con successo o comunque senza che passiate per dei poveracci. Il corteggiamento richiede una combinazione di rispetto, pazienza e autenticità. È un processo che si costruisce giorno dopo giorno, attraverso gesti sinceri e un interesse genuino per la persona.

Ricordate sempre che il fine ultimo del corteggiamento non è “vincere” l’attenzione di qualcuno, ma piuttosto instaurare una connessione profonda e significativa, basata sulla comprensione reciproca e sul rispetto. Seguendo questi semplici ma preziosi consigli, il corteggiamento diventa un viaggio gratificante per entrambi, ricco di scoperta e apprezzamento reciproco.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.